Salta al contenuto principale
Confartigianato Lecce

Lavoriamo per rendere le misure più semplici per le aziende

Parola d’ordine: semplificazione. È con questo spirito che Confartigianato Lecce e la Cooperativa Artigiana intendono attuare alcuni interventi finalizzati a supporto delle imprese, mettendo a disposizione delle aziende una serie di strumenti per accedere alle misure regionali per l’accesso al credito.

È stato questo il tema del dibattito pubblico “Le Agevolazioni regionali e il Credito” svoltosi ieri pomeriggio, presso l’Hilton Garden Inn, e organizzato da Confartigianato Lecce e la Cooperativa Artigiana, in collaborazione con l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili di Lecce e il patrocinio di Regione Puglia, Puglia sviluppo e la Camera di Commercio di Lecce.

Obiettivo delle misure regionali è quello di trasferire maggiore liquidità attraverso una serie di incentivi e contributi a fondo perduto alle piccole e medie imprese. In questo senso la Cooperativa l’Artigiana metterà a disposizione delle aziende servizi di accompagnamento per l’accesso al credito e per l’utilizzo dei fondi pubblici.

«La semplificazione delle operazioni di accesso al credito sono importanti – ha dichiarato il presidente di Confartigianato Lecce Luigi Derniolo -. Sia la Cooperativa l’Artigiana che Confartigianato Lecce si stanno adoperando affinché queste incombenze siano più semplici possibili e più alla portata delle aziende. La combinazione tra le misure nazionali e regionali fanno si che ci sia un bel lavoro da fare da parte di queste associazioni che sono sempre vicine alle aziende che hanno sempre meno tempo da dedicare al disbrigo di queste pratiche ormai sempre più complesse. Aiutando le aziende si aiuta il territorio e le persone».

«È una occasione unica per le imprese salentine – ha aggiunto Corrado Brigante, presidente Cooperativa l’Artigiana -. In questo momento storico così delicato, difficile e importante allo stesso tempo, le misure le regionali ci vengono incontro e ci aiutano ad aiutare le imprese. Vogliamo stare vicino alle aziende offrendo consulenza. Bisogna fare gioco di squadra»

Sul piatto ci sono numerose misure che la Regione Puglia ha messo in campo per sostenere le imprese del territorio.

«La Regione ha approvato diversi strumenti di micro-finanza per fronteggiare la crisi di liquidità delle imprese pugliesi e garantire la loro ripresa e continuità – ha dichiarato Alessandro Delli Noci, assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia -. Come la misura “Custodiamo le imprese” per offrire alle micro, piccole e medie imprese del territorio, costrette alla chiusura per decreto nel corso del 2021, una sovvenzione diretta che compensi i minori ricavi conseguiti durante la pandemia. E poi il Microprestito con una dotazione di 80 milioni di euro, si rivolge a microimprese che per la pandemia non hanno ancora raggiunto nel 2021 i livelli di ricavi conseguiti nel 2019 e le sostiene con un finanziamento agevolato. Senza dimenticare il contributo in conto impianti previsto dal Titolo II Capo 3 e Capo 6, finalizzata a favorire lo sviluppo delle attività economiche delle piccole e medie imprese, facilitandone l’accesso al credito. Da gennaio, poi, sono previste altre azioni come il bando Nidi che riguarderà il passaggio generazionale con strumenti per innovare le imprese. Il confronto con il mondo associativo è fondamentale per recepire le informazioni e rendere i nostri strumenti sempre più adeguati alle esigenze delle imprese pugliesi».

All’incontro presente anche, Antonio De Vito, Direttore Generale di Puglia e Sviluppo; Alessandro Papa Pagliardini, consigliere delegato alla Commissione Fondi Pubblici di ODCEC Lecce.